Ristrutturare i tessuti: la Biostimolazione.


Nel trattamento estetico di viso e corpo, ci siamo concentrati, fino ad ora, sulla biostimolazione dello strato cutaneo, trascurando l’importanza dello strato sottocutaneo, muscolare ed osseo.


Nel processo di invecchiamento c’è una riduzione di spessore di tutti gli strati elencati, in particolare dello strato sottocutaneo che di norma ha uno spessore di tessuto adiposo che va dai 9 ai 26 mm.

Un trattamento biorevitalizzante e ristrutturante di tutti gli strati è auspicabile, in particolar modo dello strato adiposo sottocutaneo poichè sostiene i tessuti sovrastanti. La grande novità di questa tecnica consiste nell’utilizzo dell’insulina a basso dosaggio addizionata a complessi molecolari, silicio organico, peptidi, acidi grassi, sali minerali, acido ialuronico ed anti ossidanti.


Perchè l’Insulina può essere utilizzata per bioristrutturare i tessuti cutanei, adiposi e muscolari? Per la semplice ragione che l'insulina ha il compito di far penetrare all'interno della cellula, il glucosio, gli aminoacidi, gli acidi grassi ,vitamine e sali minerali. Se inietteremo piccole dosi di insulina nello strato adiposo sottocutaneo faciliteremo un incremento di tale strato permettendo un maggior sostegno degli strati cutanei superficiali.


E’ da notare che il bassissimo dosaggio dell’Insulina non interferisce in nessun modo con il nostro livello di glicemia nel sangue come neppure con il livello dell’insulina nel sangue. Quindi, anche i pazienti diabetici possono utilizzare tale trattamento senza avere alcuna controindicazione.


Un mix di pochi elementi naturali può aiutarci a biostimolare e bioristrutturare tessuti che ne hanno bisogno senza effetti collaterali negativi se si eccettua una rara allergia all'insulina e piccoli effetti negativi come l'ecchimosi da iniezione.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square

Studio medico Dr. Gianni Scarsella©

P. IVA: 04790930012

Website maker: Andrea Scarsella©

Cell: 3454557702